Messaggio di errore

  • Deprecated function: ini_set(): Use of mbstring.http_input is deprecated in include_once() (line 214 of /home/fondazione/public_html/sites/default/settings.php).
  • Deprecated function: ini_set(): Use of mbstring.http_input is deprecated in include_once() (line 305 of /home/fondazione/public_html/sites/default/settings.php).
  • Deprecated function: ini_set(): Use of mbstring.http_output is deprecated in include_once() (line 306 of /home/fondazione/public_html/sites/default/settings.php).

ARTE: 3 MOSTRE PER VENTURINO VENTURI A 10 ANNI MORTE

ARTE: 3 MOSTRE PER VENTURINO VENTURI A 10 ANNI MORTE
RETROSPETTIVE SU SCULTORE A FIESOLE, PONTASSIEVE, PRATO

(ANSA) - FIRENZE, 10 APR - In ricordo di Venturino Venturi (Loro Ciuffenna 1918-Terranuova Bracciolini 2002), a dieci anni dalla sua morte, si apriranno al pubblico nel mese di aprile tre mostre a Fiesole, Pontassieve e Prato, tese a riproporre la figura dello scultore, tra i piu' significativi del Novecento in Toscana. Si comincia con l'esposizione 'Il dono dell'assoluto. Venturino Venturi a Fiesole', dal 12 aprile al 30 maggio: organizzata dal Comune di Fiesole con la Fondazione Ernesto Balducci e l'Archivio Venturino Venturi, curata da Antonino Caleca e Lucia Fiaschi, la mostra indaga il rapporto dell'artista con il sacro attraverso 40 opere tra sculture (bronzi e cementi) e dipinti, tra cui alcuni inediti. Il 14 aprile sara' la volta della mostra 'Venturino Venturi 1958', allestita nella Sala delle Colonne a Pontassieve ed organizzata dal Comune con l' Archivio Venturino Venturi, che indaga un anno cruciale della vita e della produzione dell'artista, quando Venturino riprese la propria attivita' dopo la crisi depressiva che lo aveva colto nel 1956. In mostra a Pontassieve una selezione di 17 grandi dipinti su carta a tempera e matita a cera, di cui 10 inediti, e il grande Autoritratto in pietra serena.
Infine, il 20 aprile a Prato, si terra' la presentazione al pubblico delle opere acquisite dalla Diocesi di Prato per il Museo dell'Opera del Duomo e per il Palazzo Vescovile. Si tratta del Vangelo, 44 formelle di gesso e polvere di marmo dipinte a olio della fine degli anni Settanta, e della Via Crucis, 15 lamine in alluminio a sbalzo, degli anni Ottanta. ''Venturino Venturi e' senza dubbio uno dei non molti artisti italiani che possa vantare una dimensione internazionale - ha detto oggi, durante la presentazione delle iniziative in onore dell'artista, tenuta agli Uffizi, il direttore della galleria Antonio Natali - E lo sostengo a dispetto d'una considerazione di lui, talora, paradossalmente, appena regionalistica''. All'evento, oltre a Natali, ha preso parte, tra gli altri, anche la sovrintendente al polo museale fiorentino Cristina Acidini. (ANSA). Y2G 10-APR-12 16:46 NNNN

Testata

Ansa